La magia nel mortaio: Creazione del pesto fatto in casa perfetto

Il pesto genovese è uno dei pilastri invincibili della cucina italiana, un condimento che condensa tutto l’amore per i sapori semplici ma pieni di carattere. Creare un pesto fatto in casa perfetto non è complesso come potrebbe sembrare, ma il successo risiede nel rispetto delle materie prime e in alcuni piccoli accorgimenti. Vediamo come realizzare un pesto che renderà unici i vostri piatti.

Prima di tutto, è essenziale scegliere ingredienti di altissima qualità. Il pesto tradizionale si compone di pochi elementi: basilico genovese fresco, olio extra vergine di oliva, aglio, pinoli, sale grosso e due tipi di formaggio, parmigiano reggiano e pecorino sardo, ma la scelta di queste materie prime può fare una grossa differenza.

Cominciamo dal basilico. Per un pesto fatto in casa perfetto, non può mancare il basilico genovese DOP. Questo tipo di basilico ha foglie piccole e sottili, un profumo intenso e un gusto delicato. È importante che sia fresco e non abbia subito shock termici.

Continuiamo con l’olio extra vergine di oliva, fondamentale per la riuscita del condimento. Dovreste scegliere un olio leggero, dal sapore delicato ma persistente, per non coprire il sapore degli altri ingredienti.

Il successivo elemento da considerare è l’aglio. Anche se in quantità ridotta, il suo impiego è cruciale per conferire un piccolo tocco di sapore pungente che contrappone la dolcezza relativa del basilico e dei formaggi. Utilizzerete solo un piccolo spicchio, senza il germoglio interno, per evitare un gusto troppo forte.

In merito ai pinoli, dovreste optare per quelli italiani. Sono più piccoli rispetto a quelli esteri ma hanno un gusto più delicato e dolce che vi sarà utile per bilanciare il sapore del pesto.

pesto
pesto

Per quanto riguarda i formaggi, optate per un mix di parmigiano reggiano e pecorino sardo, rispettando le proporzioni: il sapore robusto e deciso del pecorino deve essere bilanciato dalla dolcezza del parmigiano.

Infine, il sale. Un buon sale grosso marino è il tocco finale per il vostro pesto.

Una volta che avete raccolto tutti gli ingredienti, potete iniziare a lavorare. Il metodo classico prevede l’uso del mortaio, un utensile che permette di lavorare gli ingredienti senza stressarli, mantenendo intatto il loro sapore.

Per iniziare, mettete nel mortaio l’aglio e il sale. Il sale avrà la funzione di abrasivo e vi aiuterà a schiacciare gli ingredienti successivi. Aggiungete poi i pinoli e lavorateli fino a ottenere un composto omogeneo. A questo punto, mettete le foglie di basilico e schiacciatele con un movimento rotatorio, fino a quando il basilico non avrà rilasciato tutto il suo succo.

Ora è il momento di aggiungere i formaggi e l’olio. Mescolate velocemente e poi trasferite il pesto in un barattolo di vetro, copritelo con un filo d’olio per creare una barriera protettiva e conservatelo in frigorifero.

Dopo queste semplici fasi avrete un pesto fatto in casa perfetto, pronto per insaporire i vostri piatti. Ma la cosa più importante nel processo di creazione del pesto è l’attenzione e la cura che mettete in ogni passaggio, proprio come in ogni piatto che preparate. Ricordate, il segreto di un buon pesto non è solo nella qualità degli ingredienti, ma anche nell’amore con cui viene preparato.

Lascia un commento