Calamaro ripieno con couscous e verdure, una prelibatezza estiva

Ormai siamo prossimi alla calura estiva che durerà, quasi sicuramente, ben oltre la metà di settembre. Proprio per questo motivo abbiamo deciso, nel seguente articolo, di proporvi una interessantissima ricetta che ha le sue radici nella nostra splendida cultura culinaria mediterranea. La ricetta in questione è quella del calamaro ripieno con couscous, verdure, ed odori vari. La ricetta che vi proponiamo, sia chiaro, è un mero esempio, del resto questo specifico piatto può avere una miriade di variazioni diverse, scegliete insomma gli alimenti che più vi piacciono e sostituiteli con quelli che trovate di seguito. Procediamo dunque con la spiegazione, passo dopo passo, della ricetta.

Le fasi iniziali

La ricetta che vi proponiamo sarà particolarmente leggera proprio per fronteggiare il caldo estivo, può essere anche perfetto per la spiaggia del resto proprio durante una giornata di mare. Il tempo necessario per preparato questa ricetta è di circa 30 minuti, è molto facile da fare, ha un costo basso, e soprattutto ha un apporto davvero basso di calorie, circa 150 per porzione. La prima cosa da fare per preparare questa ricetta è cuocere il couscous, mettetelo in una ciotola, conditelo con un filo d’olio, un pizzico di sale, e copritelo con dell’acqua calda. I granelli di semola sono perfettamente cotti quando raddoppiano la loro dimensione.

Mentre attendiamo che l’acqua faccia il proprio effetto possiamo dedicarci ai calamari, non è difficile pulirli, anche per una persona poco esperta, basteranno semplici passaggi. La prima cosa da fare è eliminare la parte finale del mantello, dopo averlo fatto vi risulterà molto più facile eliminare sia gli stradi cartilaginei che le interiora. Ricordate di separare i tentacoli dal resto del corpo, e di tritarli finemente, ci serviranno successivamente per preparare il ripieno del calamaro.

Grani di semola visti da vicino couscous
Grani di semola visti da vicino couscous-Lisa Fotios-pexels.com

Prepariamo il ripieno

Dopo aver visto come pulire il calamaro, e come cuocere il couscous, bisogna interessarsi del ripieno, parte fondamentale della ricetta. Innanzitutto scegliete le verdure che desiderate, io opterei per delle carote e delle zucchine. Dopo averle tagliate mettetele da parte, ed aggiungete in padella della cipolla con qualche cubetto di peperone finemente sminuzzato, che aiuterà a dare ancor più sapore al piatto. Dopo circa cinque minuti noterete che il peperone comincerà a diventare più morbido, per non bruciare la cipolla vi consiglio di aggiungere dell’acqua, in modiche quantità, passato questo lasso di tempo potrete anche aggiungere le carote e le zucchine, che avranno tempi di cottura minori.

Quando le verdure saranno cotte sarà il momento di assemblare il tutto. Versate le stesse nella ciotola in cui precedentemente avete riposto il couscous, ed aggiungete al composto i tentacoli del calamaro.

La fase finale

Non ci resta altro, a questo punto, che cuocere e riempire i nostri calamari. Prendete un calamaro, ormai pulito e svuotato, e riempitelo con qualche cucchiaio del vostro ripieno. Vi consiglio, già in questa fase, di chiudere il calamaro con uno stuzzicadenti per evitare poi che il ripieno fuoriesca durante la cottura. Per cuocere il tutto vi basteranno pochissimi minuti, dopo aver versato un cucchiaio e mezzo di olio d’oliva in una padella antiaderente, potete poggiare il calamaro che cuocerà cinque minuti per lato. Un consiglio, versate un goccio di vino bianco durante la cottura e lasciatelo sfumare per bene, non ve ne pentirete.

Lascia un commento